Notizie in Tempo Reale dal Territorio

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Elezioni comunali

Pizza per tutti a bambini (e genitori) di Casa S. Matilde, in cura al Meyer: Scavullo finisce la corsa elettorale in bellezza!

“Fare il sociale”: quante volte avete e abbiamo sentito pronunciare questa espressione carica di significato, soprattutto in campagna elettorale, ma non sempre altrettanto piena di contenuti reali. Il sociale si fa al di là dei voti da raccogliere, si fa a spese nostre e per il bene degli altri e della comunità, si fa anche quando ci sono giorni in cui l’interesse personale supera quello collettivo. In una parola, si fa sempre. 

Lo sa bene Simone Scavullo, fiorentino classe 1980 di cui abbiamo raccontato, in quest’ultimo mese, idee e progetti per migliorare la città: candidato al Consiglio Comunale di Firenze nella lista di Forza Italia, pertanto a sostegno del candidato di Centrodestra Eike Schmidt, Scavullo opera nel sociale con frequenza quotidiana ed un’intensità davvero stimabile. Una sorta di missione che da anni porta avanti nelle vesti di Presidente del Comitato Cittadini per Firenze ed ora ambisce a proseguire anche come consigliere comunale di Firenze. 

Martedì sera, mentre tutti i candidati stanno organizzando cene, aperitivi, appuntamenti di fine campagna elettorale, Scavullo ha deciso di cambiare rotta e festeggiare la conclusione di quest’esperienza in maniera alternativa: ha preso le pizze da asporto e l’ha portate alla Fondazione Casa S. Matilde, in zona Careggi, dove sono ospitati bambini malati oncologici in cura al Meyer e le loro famiglie. Un regalo gustoso dedicato a loro e un dono anche al proprio spirito rinfrancato dal sorriso dei piccoli.

Scavullo non ha scelto Casa Matilde per caso: in quest’angolo fiorentino di speranze e cura, dove si cerca di “staccare” dalle corsie ospedaliere, il Comitato Cittadini per Firenze ha operato per apportare miglioramenti alla struttura. A spese del comitato sono stati installati giochi per i più piccoli, due porte da calcetto, un canestro da basket, un tavolo da ping pong ricreando nel giardino di Casa Matilde un’area divertimento dove svagarsi. Azioni che son valse al Comitato anche i riconoscimenti di Caritas: nel 2023, per esempio, bambini e genitori vennero portati in gita, con mezzi e affiancamento del Comitato, allo Zoo di Pistoia.

Ecco perchè Scavullo, da queste parti, è uno di casa e come per ogni ricorrenza – Pasqua, Natale, Halloween – ha voluto festeggiare qui la chiusura della sua corsa elettorale con una bella pizzata condivisa. Bravo, bella idea!

La rete sociale che si è attivata durante e dopo il covid19, promossa dal Comitato Cittadini Per Firenze, è andata crescendo nel passare dei mesi: tra le attività portate avanti vi sono gli aiuti concreti dati ai senzatetto di Firenze, assistiti con abiti e cibo ma anche attraverso l’ausilio dei soccorsi, quando purtroppo si rende necessario. 

Oppure l’intervento massiccio in tema di defibrillatori, in collaborazione con l’associazione NICCOTESTINI: l’ultimo è stato installato in piazza Sant’Ambrogio settimana scorsa mentre tra poche ore ne verrà posizionato un altro al Lumen, spazio estivo di Firenze Sud. Scavullo ha anche organizzato numerose raccolte fondi per la Fondazione Veronesi, poco conosciuta a Firenze, nata nel 2003 con lo scopo di promuovere la ricerca scientifica di eccellenza e progetti di prevenzione, educazione alla salute e divulgazione della scienza.

Infine tra le operazioni sociali che non sono propaganda bensì elementi da spuntare alla voce “come migliorare Firenze” c’è la riapertura dei servizi igienici di Piazza D’azeglio: grazie ai volontari riuniti nel Comitato Cittadini per Firenze, infatti, dopo mesi di chiusura, i bagni sono tornati aperti, fruibili e vengono anche puliti giornalmente. Un piccolo promemoria per ricordarsi che basta poco, la volontà e l’impegno, per dare un contributo concreto. 

Torna in alto