Notizie in Tempo Reale dal Territorio

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Elezioni comunali

News Promozione, panchine e campo: scommesse Fiesole, l’Audax Rufina sceglie bene, altro colpaccio Pontassieve!

Bombe di mercato, annunci e sciarpate di presentazione con foto di rito. La prossima Promozione, possiamo già ipotizzarlo, sarà accattivante e inedita, con compagini che mai prima hanno calcato questi apici calcistici: anno scorso fu la Settignanese, quest’anno toccherà al Cubino entrare nell’élite del calcio dilettantistico fiorentino. Vediamo come si stanno muovendo le squadre che militeranno nei campionati toscani di Promozione. 

I primi due colpi di mercato da segnalare, che possono spostare gli equilibri e rafforzano una compagine già forte, li mette a segno il Fiesole: i bianco-verdi, dopo il quinto posto senza playoff e la riconferma di mister Selvaggio pescano dalla diaspora Belmonte, accorpato al Grassina. Dopo gli incarichi di direttore sportivo e aiuto direttore sportivo affidati a Gianmarco Triarico e Samuele Rossi, ecco altri due acquisti che provengono da Ponte a Niccheri: presi Niccolò Olivieri, classe 2000, n.10 mancino ex Antella che può giocare a destra in un 4-3-3 o dietro le punte in un 4-3-1-2; e Edoardo Lombardi, per tutti Dodo, centrale difensivo reduce da un’ottima stagione in bianco-rossa, anche ex Luco. Entrambi provenienti dalla Prima Categoria ma con esperienza anche in Promozione ed Eccellenza. 

Il mercato del campo va di pari passo a quello delle panchine: vi abbiamo raccontato di Diotaiuti passato dall’Audax Rufina, dopo 9 anni di bianco-nero, ai vicini dell’Alleanza Giovanile Dicomano. La casella rufinese è stata coperta con un nome altisonante, segno delle ambizioni non certo smarrite con l’ultima retrocessione: ecco Luca Tognozzi, vincitore dell’ultimo campionato di Promozione con l’Affrico e scaricato senza apparente motivo dalla società di Campo di Marte. Primo grande colpo del nuovo direttore sportivo Paolo Banchi che ora dovrà trattenere i suoi giocatori migliori, come Bachi, corteggiato proprio dal Dicomano. 

Dopo una stagione incredibile, senza sconfitte in campionato ma finita drammaticamente con la doppia sconfitta allo spareggio e ai playoff, il San Miniato Basso si rinnova: il nuovo direttore sportivo è Luca Venturini, per dieci anni sulla panchina giallorossa ed ora di ritorno in una nuova veste mentre è stato “licenziato” mister Fabrizio Ticciati.

La Settignanese ha salutato mister Paolo Milanesi dopo tre anni importanti e risultati storici come il primo approdo in Promozione e la prima salvezza nel campionato; al suo posto il D.S. Fattori ha scelto l’ex Maliseti Piero Carovani. 

L’Alberoro, quest’anno sfidante a più riprese delle fiorentine ha interrotto la collaborazione con Marco Bernacchia ed ha presentato il nuovo coach: il giovane Riccardo Franchi. 

Il Cerbaia, neopromosso in Promozione, non sta a guardare: dopo gli acquisiti offensivi di Giulio Ponziani e Leonardo Mazzoni, un rinforzo anche la porta con l’arrivo di Testaguzza Jacopo.

Il Pontassieve ha le marce ingranatissime: dopo aver scelto mister Guidi, il DS Mattia Duradoni e il vicepresidente Stefano Bigoni hanno battuto il primo colpo di mercato riportando in riva alla Sieve Andrea Cragno, ex Rondinella e Grassina. Ecco anche il secondo botto: si tratta di Simone Carnevale, classe 1997, negli ultimi due anni a Dicomano ma anche ex Firenze Ovest e Fortis Juventus. Piede educatissimo, può giocare sia a centrocampo che come centrale difensivo, ponendosi come primo regista. 

Leggi anche: 

News Prima Categoria: Galluzzo super, restyling Porta Romana. Che colpi a Reggello

Torna in alto