Notizie in Tempo Reale dal Territorio

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Elezioni comunali

Elezioni Bagno a Ripoli, a sostegno di Francesca Cellini: i candidati delle due liste

A pochi giorni dalle Elezioni Comunali di Bagno a Ripoli, la candidata sindaca Francesca Cellini, assessore uscente, presenta le due liste nate a supporto della sua candidatura: Bagno a Ripoli Futura” e “Sinistra per Bagno a Ripoli”.

Bagno a Ripoli Futura

 

Cecilia Mannucci: 64 anni, commercialista e Revisore contabile
 “Voglio prendermi cura della nostra comunità, a partire dalla valorizzazione delle bellezze artistiche e naturali dello splendido territorio ripolese. Credo nel disarmo, nella finanza etica e nella responsabilizzazione della cittadinanza”.

Alessandro Pini: 40 anni, infermiere di emergenza territoriale
 “La Bagno a Ripoli futura è pensata dalla cittadinanza, per la cittadinanza. Prendersi cura delle persone e delle loro fragilità sarà il mio primo impegno anche come consigliere comunale”.

Camilla Boccaccini, operatrice socio sanitaria
 “A Bagno a Ripoli sono nata, ho scelto di rimanere e costruire la mia famiglia. Conosco il territorio e le persone che ne fanno parte, e darò tutta me stessa per poter dare risposte concrete ai bisogni di tutta la cittadinanza”.

Niccolò Cardi, Studente
 “Credo sia fondamentale coinvolgere sempre più le giovani generazioni nella vita pubblica, aumentando gli spazi sociali e culturali e creando occasioni di socializzazione alla politica”.

Devid Carloni, Istruttore scuola guida
 “Il volontariato è un modo straordinario di dedicarsi alla propria comunità. La prossima amministrazione dovrà supportare il grande tessuto associativo del territorio ripolese”.

Sara Cassai, Coordinatrice eventi e attività culturali
“Voglio Dare spazio alle culture della contemporaneità, all’imprenditoria sociale, ai progetti partecipativi. Creare spazi pubblici vivi e aree pedonali diffuse è il modo migliore per aumentare la qualità della vita: perché una città viva è una città sicura”.

Eleonora Pinzauti, Responsabile Risorse Umane
 “Voglio dare il mio contributo affinché il nostro territorio sia sempre più inclusivo e a misura di tutti e tutte”.

Francesca Schirano: Consulente assicurativa
“Utilizzando gli spazi di Mondeggi e coinvolgendo gli artisti del territorio, possiamo realizzare un’ Accademia d’arte contemporanea, che possa accogliere e valorizzare tutte le forme di espressione artistica”.

Giovanni Del Giudice, Organizzatore di attività, eventi e spazi culturali
“La cultura di un territorio è data dalle culture che l’attraversano. Favorire la creazione e l’autogestione di eventi culturali interetnici, di spazi pubblici di condivisione e svago consapevole. Ascoltare i sapori del mondo. Osservare le differenze da dentro il cerchio”.

 Giulia Rugiati, Educatrice asilo nido
”Nei prossimi anni, organizzeremo eventi con esperti di educazione degli animali domestici, realizzeremo un cimitero per gli animali da affezione e porteremo avanti campagne di sensibilizzazione sul tema dell’abbandono”.

Leonardo Meriggi, Maturando
 “Vorrei creare spazi per adolescenti adibiti al ritrovo ed allo studio. Inoltre, vorrei che nelle scuole venissero affrontati diversi argomenti come educazione sessuale e bullismo, per aiutare le persone più giovani a capire come affrontare la vita una volta usciti dalla scuola”.

Domenico Luca Longo: Libero professionista
“Anche nella nostra comunità è necessario sviluppare una pratica democratica partecipativa e praticare volontariato e pacifismo”.

Domenico Tariello: Pensionato
“La prossima amministrazione dovrà impegnarsi nella tutela e salvaguardia del territorio. Incrementare il trasporto pubblico e rendere più sicure tutte le frazioni deve essere un altro compito prioritario”.

Gian Luca Testa, Impiegato
“Tre azioni da implementare al più presto: ridurre il fabbisogno di risorse da parte dell’amministrazione; ottimizzare e razionalizzare i servizi pubblici; programmare la transizione green del territorio”.

Sinistra per Bagno a Ripoli

Andrea Pagliai, Agricoltore
“L’ambiente è un luogo comune che solo una politica attenta e aperta al confronto può valorizzare con scelte di gestione del territorio oculate e lungimiranti”.

Elena Seroni, Coordinatrice attività formative
“Il mio impegno per Bagno a Ripoli sarà ascoltare, continuare e proporre tutte quelle attività culturali e formative che ci fanno crescere come comunità e ci rendono persone più libere e consapevoli”.

Michelangelo D’Andre, operaio addetto alla logistica nella ristorazione
“Prenderci cura del nostro territorio è fondamentale per vivere meglio e affrontare le sfide ambientali che ci troveremo davanti nei prossimi anni.”

Romina Ricci, Operaia metalmeccanica
“Sono nata e vivo a Bagno a Ripoli. Mi sono candidata consigliera per ascoltar tutte le voci della nostra comunità e creare insieme una sinergia sociale, ambientale e culturale”.

Mauro Bardaglio, Pensionato
” Promuoveremo la creazione di un orto botanico di erbe officinali e didattico a Santa Maria a Quarto. Inoltre, vogliamo realizzare nella villa di Mondeggi un albergo Etico gestito da ragazze e ragazzi disabili”.

Francesca Gentile, Operatrice agricola e karateka
“Il mio impegno è cercare di rendere lo sport accessibile a tuttə e migliorare la gestione degli spazi oggi giorno quasi inesistenti”.

Richard Cocciarelli, Musicista e imprenditore
“La cittadinanza ha bisogno di uscire di casa, ritrovarsi, informarsi e contaminarsi.  A Bagno a Ripoli è necessario attrarre menti e competenze, per far fiorire dialogo, cultura e vita, ripensando i nostri spazi, esteriori ed interiori”.

Mauro Angioni, Insegnante di informatica
“Vecchie e nuove generazioni devono imparare a utilizzare i nuovi media in maniera consapevole. Per questo proporremo progetti di educazione al digitale per tutta la cittadinanza.”

Chiara Romoli, Artigiana
“Artigianato e agricoltura sono due grandi vocazioni del nostro territorio. Compito dell’amministrazione è tutelare e valorizzarle”.

Eugenio Provaroni, Ricercatore e artigiano
“Il mio intento e’ collaborare per rendere Bagno a Ripoli un’eccellenza tra i comuni italiani, valorizzando la sua vocazione agricola e artigiana”.

Paola Tacconi, Funzionario Ente Pubblico
“Per Bagno a Ripoli vorrei più sicurezza stradale e una mobilità più sostenibile.”

 Sara Curradi, Responsabile sviluppo prodotto in pelletteria
 “Vogliamo favorire lo sviluppo di politiche giovanili e il proliferare di spazi e associazioni sportive, magari passando per le numerose case del popolo del territorio. Inoltre, è necessario promuovere un turismo ecosostenibile con la promozione di percorsi ciclabili e ospitalità green accessibile a tutti e tutte”.

Leila El Houssi, Docente universitaria
 “Il territorio di Bagno a Ripoli ha bisogno di respirare e seminare cultura . Eventi manifestazioni che coinvolgano i nostri abitanti sono a nostro avviso fondamentali. Perché seminare cultura ci rende ricchi”.

Per saperne di più sul programma politico, ecco il link al sito di Francesca Cellini

FRANCESCA CELLINI SINDACA

Torna in alto