Notizie in Tempo Reale dal Territorio

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Temi del momento

Juniores Provinciali, la Settignanese pianta il vessillo fiorentino in terra mugellana: campionato riaperto!


Il campionato Juniores Provinciali Girone B, adesso, si fa davvero interessante. La sfida nella sfida si è giocata sabato in terra mugellana dove gli ospiti hanno piantato il vessillo fiorentino, rendendo la contesa generale ancora più cavalleresca e intrigante. 

La Settignanese allenata da mister Lorenzo Della Scala aveva un solo risultato per lanciare un chiaro grido di battaglia alla capolista: doveva vincere e ha vinto, centrando l’obiettivo e riaprendo il campionato. Dopo l’ultimo weekend e dopo 16 partite disputate la classifica dice: 41 San Piero a Sieve, 39 Settignanese, 33 Isolotto. Tutto, per fortuna, può ancora succedere. 

Il sabato di campionato 

Equilibrio, intensità, agonismo, anche tensione e nervosismo sul finire della gara, sancita dal triplice fischio e da un parapiglia generale tra giocatori e dirigente. Giocare senza fare calcoli, talvolta, è più semplice e la Settignanese è stata brava ad avvantaggiarsi di queste sottili dinamiche psicologiche: già al 12° minuto, infatti, sfruttando l’empasse iniziale dei locali, i rosso-neri hanno sbloccato il match, spedendolo in vorticosa discesa. Sovrapposizione di Barbetti, in forze dalla prima squadra rosso-nera, e cioccolatino per bomber Girlando. 0-1. 

Il San Piero a Sieve, mai sconfitto in campionato fin qui e per di più vincente alla prima giornata in casa della Settignanese, ha provato a riorganizzarsi, guidata da un ottimo Tirinnanzi, ex Pistoiese. Tuttavia, eccezion fatta per una rete annullata ai locali causa offside, di squilli offensivi ce ne son stati pochi e gli interventi dei due portieri rari. Sul gong, poi, il brivido gelato corso sulla schiena dei rosso-neri, quando una mischia selvaggia in area di rigore, per poco, non costava il pareggio in zona Cesarini. 

La Settignanese ha dimostrato coraggio e compattezza, andando a riprendersi quello che lo stesso San Piero a Sieve gli aveva tolto alla primissima giornata e sentenziando una verità semi-inconfutabile: saranno le due compagini a giocarsi la vittoria finale – dunque il passaggio nella categoria Regionale – fino alla fine. 

Pensate che San Piero a Sieve e Settignanese contano una sola sconfitta a testa in 16 uscite di campionato…e se la sono inferta a vicenda. Più chiaro di così…







A sinistra mister Lorenzo Della Scala, a destra il classe 2004 Davide Barbetti

Torna in alto