Notizie in Tempo Reale dal Territorio

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Elezioni comunali

Coach Palagi e le “sue” atlete Giulia, Emma Vittoria e Irene: 6 medaglie targate Rari Nantes agli Europei Juniores!

agli Europei Juniores di Nuoto, in Lituania, il coach fiorentino della nazionale e della Rari Nantes ha ritrovato le sue ragazze…portando in patria uno storico bottino!

Chissà cosa avrà detto, prima di tuffarsi in vasca, il coach Lorenzo Palagi per stimolare le sue giovani ragazze a certe imprese sportive! Da Vilnius, in Lituania, la spedizione italiana di nuoto selezionata per gli Europei Juniores è tornata con un bottino carico di medaglie: tra queste, oltre all’azzurro italiano c’è anche il viola fiorentino e più in particolare il bianco-rosso griffato Rari Nantes. 

Son soddisfazioni, è banale. Meno scontato è ottenere risultati di questo calibro, tali da portare Firenze ai vertici del nuoto mondiale e la Rari Nantes Florentia tra le società più medagliate e vincenti d’Italia. Ne sa qualcosa Lorenzo Palagi, fiorentino, nostro lettore da sempre, coach della Rari ma volato nell’est Europa come allenatore scelto per la Nazionale Italiana. 

Lì, in azzurro, il coach ha ritrovato le “sue” ragazze ovvero tre atlete che allena tutto l’anno nell’impianto di Bellariva: Giulia Pascareanu, Emma Vittoria Giannelli e Irene Mati (quest’ultima, allenata anche da un collega di Lorenzo). Sarà stato anche per questa sintonia già ampiamente sviluppata tra allenatore e nuotatrici che il trio fiorentino è atterrato in Lituania con determinate aspettative per poi risalire in aereo con medaglie, record personali e una grande gioia! Cosa ha fatto la differenza? La fiducia, una forma atletica adeguata e la spensieratezza necessaria per atlete giovanissime. 

Ma, quantificando, qual è questo bottino che profuma di storia per il trio gigliato? Emma Vittoria Giannelli, classe 2007, ha conquistato l’argento nei 1500 stile libero e un super bronzo negli 800 metri stile libero con un’ultima vasca da fantascienza ed una rimonta in extremis dal quinto al terzo posto. Per pochissimi decimi, poi, è arrivata quarta e non terza nei 400 sl. Tre performance con altrettanti migliori tempi personali.

Giualia Pascareanu ha ottenuto una medaglia d’argento nella staffetta mista 4×200 e una medaglia di bronzo dei 200 misti migliorando il suo tempo personale di oltre 2 secondi…un tempone! Infine Irene Mati con un argento e un oro condiviso: secondo posto nella staffetta mista mixed (uomo-donna) 4×100 e super oro nella staffetta mista solo donne, in gara con Benedetta Boscaro, Caterina Santambrogio e Sara Curtis. Irene ha gareggiato sempre nella frazione rana. 

Ricapitolando, la Rari Nantes versione tricolore ha raccolto 6 medaglie, di cui un oro, tre argenti e due bronzi. Nel confronto con la crisi italiana di certi sport di massa e di gruppo – vedi movimento calcistico e cestistico – l’Italia continua a sfornare promesse e campioni in altre discipline (nuoto, tennis, atletica), ipotecando un futuro roseo. A coach Palagi, alle sue atlete e a questa trasferta super medagliata i nostri complimenti!

Torna in alto