Notizie in Tempo Reale dal Territorio

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Temi del momento

Problema parcheggi all’OSMA: sbarre alzate, a non trovare posto sono…i dipendenti!

Problema parcheggi all’OSMA. 
La criticità non riguarda l’utenza dell’ospedale, per la quale è riservato teoricamente l’ampio posteggio a pagamento bensì colpisce chi, all’ospedale di Ponte a Niccheri, ci lavora: operatori sanitari, infermieri, dottori, impiegati e altre decine e decine di dipendenti. 

La questione che vi raccontiamo persiste da alcuni mesi ed è stata sollevata proprio dai dipendenti OSMA, anche attraverso segnalazioni ed esposti ufficiosi alla Direzione Sanitaria dell’ospedale. Tuttavia senza, fin qui, esiti. 

Qual è la problematica? I lavoratori, semplicemente, hanno estrema difficoltà a trovare un posto per la propria auto, mezzo con il quale arriva a destinazione il 99% dei dipendenti.

Eppure vi sono ben tre aree dedicate a loro, ovvero: il posteggio del nuovo pronto soccorso, l’area adibita lungo via dell’Antella a fianco del posteggio a pagamento riservato all’utenza e lo spazio che costeggia la palazzina adiacente la struttura ospedaliera principale. 

Posti auto che già non sarebbero sufficienti a coprire l’ingente richiesta e che diventano ancor più rari e preziosi a causa di un semplice marchingegno non funzionante: le sbarre d’accesso ai parcheggi riservati ai dipendenti rimangono perennemente alzate. Comportando, come potete immaginare, l’entrata gratuita di qualsiasi persona debba recarsi all’ospedale. 

A queste condizioni, pertanto, i posti auto per i lavoratori diventano ancor più insufficienti, una caccia al tesoro che genera rabbia e nervosismo in coloro che sono costretti ad attendere 20-30 minuti prima di lasciare la propria vettura in uno spazio adibito.

Il problema, poi, si accentua nei momenti di cambio turno di infermieri e operatori sanitari – indicativamente verso le 13 – quando i professionisti del pomeriggio raggiungono l’ospedale in anticipo rispetto all’avvicendamento con i colleghi e trovano ogni auto del primo turno ferma nei posteggi sopra citati. 

Ah, le difficoltà del momento nel trovare parcheggio assomigliano a un tuffo carpiato con avvitamento triplo, coefficiente elevato: si, perchè, il carico da undici è piazzato dal cantiere aperto a fianco della palazzina che limita ulteriormente uno dei tre posteggi, dimezzandone i posti. 

Cosa fare e cosa chiedono i dipendenti?

Semplicemente che le sbarre siano attive e adempiano alla loro funzione, ovvero quella di alzarsi soltanto al cospetto di un dipendente OSMA. 







Torna in alto