Notizie in Tempo Reale dal Territorio

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Elezioni comunali

Guida al voto a Firenze / Schede rosso rubino, azzurra, verde: dettagli e fac-simile

Alla vigilia del primo weekend di voto ecco i dettagli su come si vota e sulle schede che i fiorentini si troveranno davanti

Sabato 8 e domenica 9 giugno 2024 si svolgeranno le consultazioni elettorali per l’elezione dei membri spettanti all’Italia nel Parlamento Europeo, per l’elezione del Sindaco e del Consiglio Comunale di Firenze oltre che dei Presidenti e dei Consigli di Quartiere.

Si potrà votare in entrambe le giornate: 
    • sabato 8 giugno dalle ore 15 alle ore 23; 
    • domenica 9 giugno dalle ore 7 alle ore 23.

L’eventuale turno di ballottaggio si terrà, sempre su doppia giornata di voto, domenica 23 giugno 2024, dalle ore 7 alle 23, e lunedì 24  giugno 2024, dalle ore 7 alle 15. Potranno votare per le elezioni del Parlamento europeo elettrici ed elettori italiani residenti a Firenze, nonché cittadine e cittadini dell’Unione Europea anch’essi residenti nel Comune di Firenze già iscritti o che abbiano presentato richiesta di iscrizione nella prevista lista elettorale aggiunta entro la data di lunedì 11 marzo 2024.

Potranno votare per le elezioni del Sindaco e del Consiglio Comunale di Firenze oltre che dei Presidenti e dei Consigli di Quartiere elettrici ed elettori italiani residenti a Firenze, nonché cittadine e cittadini dell’Unione Europea anch’essi residenti nel Comune di Firenze già iscritti o che abbiano presentato richiesta di iscrizione nella prevista lista elettorale aggiunta entro la data del 30 aprile 2024.

Elezioni Comunali – Sindaco e Consiglieri – scheda azzurra

Nella scheda blu si scelgono sindaco e consigliere comunali attraverso i seguenti modi: 

– barrare solo il nome del candidato sindaco
– il nome del candidato sindaco e simbolo di una delle liste ad esso collegata
– barrare il simbolo ed esprimere le preferenze, esprimere solo le preferenze oppure barrare solo il simbolo.

Relativamente alle preferenze, per esprimerle, si dovrà scrivere il cognome dei candidati senza errori, in corrispondenza della lista / partito che rappresentano: è possibile esprimere al massimo due preferenze a patto che siano un uomo e una donna. 

Il voto disgiunto 

Nei Comuni sopra i 15.000 abitanti si può esprimere un voto disgiunto, ovvero votare per un candidato sindaco o un simbolo di partito e poi riportare una preferenza di uno o due consiglieri comunali di altre realtà politiche. 

Elezioni per il Consiglio del Quartiere – scheda verde

Anche nel caso del voto al presidente di quartiere si potranno esprimere due preferenze mantenendo una preferenza di genere. 

Quando si vota è possibile:
– Barrare solo il nome del candidato/a presidente di quartiere
– il nome del candidato/a presidente e simbolo di una lista ad esso collegata
– barrare il simbolo ed esprimere le preferenze
– barrare solo il simbolo

 

Elezioni Europee – scheda rosso rubino

. E’ possibile votare una sola lista ma esprimere fino a tre preferenze per i candidati della stessa lista, stando ben attenti a garantire l’alternanza di genere. Questo vuol dire che il voto è valido solo in questi casi:

  • Si può votare barrando la X solo sulla lista
  • Si può votare esprimendo una sola preferenza
  • Si può votare esprimendo due preferenze di genere: un uomo e una donna
  • Si può votare esprimendo tre preferenze di genere: due uomini e una donna o due donne e un uomo.
Torna in alto