Notizie in Tempo Reale dal Territorio

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Elezioni comunali

Altra vittoria per Leonardo Fabbri, è la decima in altrettante gare…aspettando Parigi

Altra vittoria per Leonardo Fabbri, aspettando il 3 agosto 2024, giorno della finale del peso alle Olimpiadi di Parigi. E’ questa la data più importante per il campione fiorentino, ormai stabilmente oltre i 22 metri di lunghezza. Presentarsi con (almeno) 10 gare ben oltre i ventidue metri, in poco più di due mesi è qualcosa che difficilmente si poteva immaginare fino al recente boom del fiorentino, sempre solido sulla pedana del peso ma spesso insoddisfatto anche di misure che fino a qualche mese fa potevano essere valutare come ottime.

Ieri è arrivata una nuova vittoria al meeting di Szekesfehervar, tappa del World Continental Tour:Mi aspettavo qualcosa di meglio. Era molto caldo e sentivo le gambe stanche dopo la prova di sabato scorso. Punto tutto su Parigi, dopo aver mancato la finale di Tokyo per dieci centimetri: ora sono motivatissimo e sento che sarà diverso”.

Dieci vittorie in dieci competizioni, primo posto anche oggi con 22,43 – il suo personale è 22,95, record italiano stabilito poche settimane fa – al sesto e ultimo lancio (dopo un 22,22 al quarto) e con un vantaggio nettissimo sul secondo, lo statunitense Jordan Geist (21,72), sul nigeriano Chukwuebuka Enekwechi (terzo in 21,59) e sul neozelandese Tom Walsh (quarto in 21,33). Prima di Parigi, dove la massima aspirazione è una medaglia d’oro e la possibilità di avvicinare il record europeo di 23,06 stabilito nel 1988 –  tornerà in pedana a Londra in Diamond League il 20 luglio.

 

Torna in alto