Notizie in Tempo Reale dal Territorio

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Temi del momento

Buon 25 Aprile dal CRC Antella: “Antifascismo e Resistenza i nostri valori!”






”non permetteremo mai che il popolo italiano sia ricacciato indietro, anche
perché non vogliamo che le nuove generazioni debbano conoscere la nostra amara esperienza. Per le nuove generazioni, per il loro domani, che è il domani della patria, noi anziani ci stiamo battendo da più di cinquant’anni. Ci siamo battuti e ci battiamo perché i giovani diventino e restino sempre uomini liberi, pronti a difendere la libertà e quindi la loro dignità. Nei giovani noi abbiamo fiducia” (Camera dei Deputati, 23 aprile 1970).

Queste parole sono state pronunciate alla Camera dei deputati da un grande italiano: Sandro Pertini, partigiano, fervido antifascista e futuro Presidente della Repubblica Italiana. Il C.R.C. Antella oggi le fa proprie, a 75 anni dal 25 Aprile 1945 i valori dell’antifascismo e della resistenza devono essere considerati come le radici su cui si è sviluppato l’albero della nostra democrazia.

Un’affermazione che giunge dopo la consueta ed inopportuna polemica sulla ricorrenza: quest’anno è stato il senatore di Fratelli d’Italia Ignazio La Russa a cavalcare l’onda distrattiva dell’emergenza in corso per gettare un pò di acqua sulla benzina della memoria. Con tale proposta: “Da quest’anno il 25 aprile diventi, anziché divisivo, giornata di concordia nazionale nella quale ricordare i caduti di tutte le guerre, senza esclusione alcuna. E in questa data si accomuni anche il ricordo di tutte le vittime del Covid-19 che speriamo cessino proprio in aprile”.

Non è necessario commentare le parole di La Russa per cui la Giornata della Liberazione dal Nazifascismo e l’affermazione della libertà su una dittatura criminale, razzista ed omofoba sarebbe un momento divisivo.






Al contrario leggiamo con piacere le righe messe nero su bianco dal CRC Antella che, nella normalità sociale oggi rimpianta, avrebbe organizzato una serie di eventi culturali e teatrali al proprio interno per festeggiare una ricorrenza prossima ai 75 anni:

“Il nostro circolo si fonda certamente anche sui valori della Resistenza, è impregnato di antifascismo e democrazia, svolge il suo ruolo di aggregazione di coesione della nostra comunità nei principi di solidarietà, democrazia, uguaglianza, partecipazione, libertà.

Potremmo quasi dire che, senza accorgersene, il 25 Aprile viene vissuto ogni giorno al nostro interno. Siamo inoltre vicini all’ ANPI, che con coraggio ed impegno si dedica costantemente all’affermazione dell’antifascismo, mantenendo vivi i valori della resistenza e di libertà. In questo strano periodo, dominato da una sconosciuta pandemia che ci costringe a cambiare i nostri stili di vita, che ci priva in parte delle nostre libertà, vogliamo festeggiare più di sempre questa data bellissima!!!! A tutti i democratici, a tutti gli antifascisti, ai nostri soci e frequentatori: Buon 25 Aprile!”






Torna in alto