Notizie in Tempo Reale dal Territorio

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Temi del momento

Marcia mondiale della Pace, i protagonisti incontrano gli studenti del Gobetti-Volta






Marcia mondiale della Pace, i protagonisti approdano a Bagno a Ripoli e incontrano gli studenti del Gobetti-Volta. L’appuntamento è per giovedì 27 febbraio, giorno in cui la Marcia toccherà la città di Firenze. Un gruppo di marciatori da lì si sposterà nel capoluogo ripolese per essere “intervistato” dagli alunni dell’istituto superiore: porteranno la testimonianza diretta dei marciatori mondiali nella scuola, ambasciatori di non violenza e solidarietà, e risponderanno alle domande dei ragazzi.

L’iniziativa, in programma alle 12,  è organizzata dalla scuola e dal Comune insieme alla Commissione per la Pace e i Diritti per coinvolgere attivamente gli studenti in una delle manifestazioni pacifiste più importanti al mondo.

L’iniziativa del 27 sarà preceduta da un “cammino” organizzato dal Circolo Sms di Bagno a Ripoli e patrocinato dal Comune in programma domenica 23 febbraio in occasione della Giornata della Pace.

I marciatori – fanno sapere gli organizzatori – prenderanno il via da due luoghi distinti, Fiesole e Bagno a Ripoli, per ricongiungersi in una prima tappa all’ex carcere delle Murate (dove fu imprigionato lo studioso antifascista Aldo Capitini) e, in un secondo momento, in Piazza della Signoria per ricordare l’abolizione della pena di morte sancita dal Granduca di Toscana.”

Da lì si formerà un unico corteo che raggiungerà la chiesa, tappa finale della marcia. Il ritrovo è alle 10 in piazza della Pace a Bagno a Ripoli, con partenza fissata per le 10.45. Tappa alle Murate prevista per le ore 12; si prosegue per raggiungere Piazza della Signoria alle 12.30 e San Miniato al Monte alle 13.20 circa. Il percorso, con partenza da Piazza della Pace, prevede il passaggio da via della Nave, via del Pian di Ripoli, cimitero del Pino, pista ciclabile fino a Piazza Francia, via Villamagna, Lungarno Ferrucci, ponte San Niccolò, Lungarno della Zecca vecchia, via Giovine Italia, per arrivare alle Murate.

“Essere coinvolti in prima persona per le giovani generazionispiegano l’assessora Francesca Cellini e la presidente della Commissione Pace e Diritti Susanna Agostiniè fondamentale per contribuire a promuovere la pace. L’auspicio è che i giovani studenti ripolesi possano avere un ruolo attivo nel ridurre i piccoli grandi conflitti della vita di tutti i giorni e comprendere gli effetti disastrosi di quelli in atto nel mondo. Per questo, ci aspettiamo una grande partecipazione all’iniziativa del 27 e invitiamo tutti a mettersi in marcia il 23 per dire no ad ogni forma di violenza”.






Torna in alto