Notizie in Tempo Reale dal Territorio

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Temi del momento

Greve in Chianti, arriva lo psicologo in classe…ma per i docenti

La professionista a disposizione in tutte le scuole di Greve in Chianti è la psicologa e psicoterapeuta Eleonora Gogoli






GREVE IN CHIANTI, 22 febbraio 2020 –  Lo psicologo entra nelle scuole di Greve in Chianti con uno sportello di ascolto a disposizione degli insegnanti. Una nuova rete educativa che intreccia mondo scolastico e attività istituzionale a sostegno delle problematiche che i docenti si trovano ad affrontare in classe.

L’esperienza pilota del Comune di Greve in Chianti è un progetto inedito che ha consentito l’apertura di uno spazio ‘a domicilio’ di incontro e consulenza psicologica a favore degli insegnanti.

La psicologa e psicoterapeuta Eleonora Gogoli ha iniziato a recarsi nelle scuole di Greve in Chianti, dal capoluogo alle frazioni, con l’obiettivo di supportare i docenti di ogni ordine e grado ed aiutarli a far fronte alle problematiche che si presentano sempre più diffusamente nelle scuole, come bullismo, disagio e rischio di abbandono scolastico. L’iniziativa è frutto della collaborazione tra il Comune e l’Istituto comprensivo di Greve in Chianti.






Eleonora Gogoli

“La presenza di una figura professionale nelle scuole– dichiara l’assessore all’Istruzione Maria Grazia Espositoè un supporto proposto generalmente agli allievi, nel nostro caso l’aiuto della psicoterapeuta va ad ascoltare i bisogni degli insegnanti, che possono presentare problematiche diverse legate alla gestione della classe, a specifici casi con i ragazzi, ai rapporti con la famiglia.

L’esperto è fondamentale in quanto aiuta a rilevare e riconoscere i segnali di allarmi e a cogliere i disturbi o eventuali disagi che mettono alla prova il percorso professionale e umano degli insegnanti.

Ritengo fondamentale creare una rete di supporto per far capire agli insegnanti che possono avvalersi, attraverso lo sportello psicologico, di indicazioni e strumenti utili nella gestione quotidiana delle difficoltà che mettono a rischio l’attività educativa. 

Il nostro compito è lavorare nella adozione condivisa di strategie di intervento che lavorino sulla prevenzione, non sull’emergenza. Un ringraziamento particolare alla dirigente scolastica dell’Istituto comprensivo di Greve in Chianti per il prezioso rapporto di collaborazione che ci permette di lavorare al meglio per le nostre studentesse e i nostri studenti”.






Torna in alto