Notizie in Tempo Reale dal Territorio

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Temi del momento

Coronavirus, il CRC Antella sposa il #iorestoacasa: “chiudiamo sino al 3 aprile!”






Il piazzale è deserto, nessun anziano di paese a parlare della partita della domenica o della briscola appena vinta o persa. Tra pochi minuti la struttura accoglierebbe i lavoratori intenti a consumare alla mensa del Circolo. Il pranzo, poi il caffè.

La routine, tuttavia, non può esibirsi, bruscamente interrotta da un virus che ci costringe a cambiare abitudini ed impone rinunce.

Al Circolo Ricreativo Culturale di Antella, qui come altrove, le luci sono spente. le porte sigillate. Spira un venticello che, nell’aridità umana del momento, vince il sole e giunge più freddo di quel che è.

La scelta

Dopo che il Governo ha emanato il DPCM di lunedì 9 marzo,  molte realtà riferimento per la socialità paesana hanno deciso di sospendere le attività e chiudere la struttura al pubblico in via provvisoria. Sino al 3 aprile, la data spartiacque individuata a livello nazionale.

E’ il caso, ad esempio, del Circolo Ricreativo Culturale Antella che, in un momento di tale delicatezza, ha preferito sposare l’hashtag #iorestoacasa non dando, con un eventuale apertura, pretesti ai clienti di ritrovarsi al bar o in sala carta. Avrebbe potuto rimanere aperto sino alle 18:00 ma il Consiglio ha optato per tirar giù la saracinesca sino a nuovi provvedimenti.

Una scelta etica, di estrema importanza. 
Il Circolo di Antella, dopo il DPCM iniziale del 4 marzo, aveva annunciato attraverso la voce del Consiglio e del suo presidente Alessandro Conti, il proseguo delle attività: cinema, ristorante, bar, sala biliardo e sala carta, in quanto capaci di preservare la distanza minima di sicurezza fissata ad 1 metro.

Il DPCM successivo, tuttavia, comportava la sospensione delle attività culturali. Fino alla decisione giunta ieri, martedì 10 marzo, dopo l’estensione della zona rossa in tutta Italia: il CRC Antella spegne le sue luci e contribuisce, a suo modo, affinchè questo periodo di stasi totale possa passare il più rapidamente possibile.

La stessa decisione è stata presa da altri luoghi di ritrovo, centro della vita delle nostre frazioni: la Casa del Popolo di Impruneta resterà chiusa così come la Casa del Popolo di Grassina. 












Donec blandit, nisi pulvinar faucibus condimentum, massa turpis feugiat est, at malesuada erat leo a diam. Nam nec dictum magna. Nunc vel fringilla mauris, vel facilisis urna. Phasellus lectus est, tincidunt non turpis tincidunt, convallis gravida mauris. Etiam felis arcu, vulputate eu posuere sed, venenatis vel purus. Suspendisse pellentesque ex ut quam porta, dictum sodales augue placerat. Ut placerat metus non quam mollis sodales. Maecenas eu lacus tellus. Suspendisse feugiat leo eget sollicitudin condimentum. Pellentesque fermentum mi nisi, eget condimentum risus sagittis et. Mauris arcu sapien, feugiat sit amet turpis vel, pretium placerat urna. Fusce tempor sit amet ante eu tristique. Integer sit amet lectus et felis commodo vestibulum. Quisque cursus est non leo pulvinar tincidunt. Nullam.

Torna in alto